Bruno Pilzer Distilleria Pilzer, IT

Bruno Pilzer gestisce, insieme al fratello Ivano, la distilleria di famiglia Pilzer. Siamo in Trentino, a Faver nel cuore della Valle di Cembra, conosciuta come valle di distillatori più o meno regolari. Qui il padre Vincenzo decise nel 1956 di avviare la distilleria, non fu una impresa facile ma alla fine gli sforzi vennero premiati. Nel 1983 Bruno diede nuova spinta all’innovazione con coraggio rivoluzionario sia nella distilleria che nelle Grappe.

Collabora da tanto tempo con la Fondazione Edmundo Mach di San Michele all’Adige, prima come analista, poi nella gestione della distilleria della Fondazione e recentemente anche come docente nel corso di alta formazione.

È stato recentemente nominato Presidente dell’Istituto di Tutela della Grappa del Trentino. Pilzer rappresenta una delle tradizioni distillatorie trentine con un’azienda tra le più vecchie della provincia. Il primo obiettivo da realizzare sarà quello della promozione e della valorizzazione della grappa trentina non solo a livello nazionale, ma anche mondiale. «L’idea – spiega Pilzer – è quella di diventare un modello di ‘grappa turismo’, così come da sempre esiste nel vino, il tutto sfruttando da un lato il know how di tante distillerie che già da anni lo stanno facendo, con l’obiettivo di creare un percorso emozionale alla scoperta della grappa trentina che a differenza di altri distillati internazionali può contare su storie di persone e di territori tutte diverse tra di loro».

Linkedin
Facebook
Sito web